Chi siamo

Solo prodotti freschi e di qualità!

Centralfrutta Purgatorio dal 1960 è sinonimo di prodotti ortofrutticoli di grande qualità e freschezza dal momento che la propria filosofia aziendale predilige tassativamente questo aspetto.

Oggi con l'entrata in azienda di Riccardo e Giulia, figli dei titolari, l'impresa ha incrementato notevolmente la varietà e l'assortimento dei prodotti ortofrutticoli presenti in magazzino, che spazia dal fresco all'esotico.

L'azienda seleziona accuratamente solo i prodotti migliori, provenienti da fornitori di primo livello e operanti sul territorio nazionale italiano.

Tutta la merce è sempre fresca di giornata e proveniente da una filiera ortofrutticola controllata e facilmente rintracciabile.

300

Mq di magazzino

6

Giorni di consegna settimanali

200+

Esercizi serviti

1000+

Clienti soddisfatti

La nostra storia

Nessuno ha la presunzione di dire che la storia aziendale inizia nel giardino dell’Eden con la famosa mela di Adamo ed Eva, ma, quanto la famiglia Purgatorio può dimostrare, è che la passione per la frutta si tramanda da ben quattro generazioni.

Infatti tutto iniziò nella metà degli anni '50 con Augusto e Mimma che, con non pochi sacrifici, riuscirono ad acquistare la prima giardinetta per andare a fare gli acquisti nelle campagne locali e poi rivendere i prodotti acquistati come ambulanti.

Negli anni '60, dopo anni di lavoro dipendente nel settore, il figlio Odoardo (Lilli) inizia in proprio l’attività di grossista di prodotti ortofrutticoli in un magazzino di frutta e verdura ad Orvieto vicino Piazza del Popolo, sede del tradizionale e secolare mercato cittadino, trattando i prodotti con i piccoli negozi del comprensorio orvietano.

Nel 1985 assumendo il nome di Centralfrutta Purgatorio dal 1960 il figlio di Odoardo, Augusto insieme alla moglie Cinzia, ne diventano titolari e, trasferendosi in più ampi e moderni locali estendono le loro forniture ortofrutticole anche nella grande distribuzione, alla ristorazione, alle mense di ogni genere e alle sagre paesane.